+34 642156955Lun - Ven 9.00am - 7.30pm
  • Home
  • Blog
  • Consigli su cosa vedere a Tenerife in tre giorni
Panoramica teide tenerife

Consigli su cosa vedere a Tenerife in tre giorni

Ma chi pensa che Tenerife ci sia solo possibilità di fare una vacanza balneare in qualunque periodo dell’anno, sbaglia: l’isola è anche sede di importanti testimonianze storiche e di villaggi permeati dall’atmosfera canaria più autentica.

In questo territorio la flora e la fauna autoctone sono variegate e interessanti, i paesaggi sono molto diversi tra loro e comprendono spiagge di origine vulcanica spazzate dal vento. Inoltre le pinete ombreggiate, le scogliere mozzafiato, le baie tranquille e poi, il gigante custode dell’isola, il Monte Teide, con il suo Parco Nazionale.

In questo articolo, vi proporremo degli itinerari interessanti da scoprire in tre giorni, senza tralasciare alcuni luoghi meno conosciuti, ma affascinanti.

Posti segreti di Tenerife

Cominciamo subito con i luoghi più insoliti dell’isola:

  • El Rayo: un sorprendente monumento naturale vicino al faro di Buenavista. Il suo nome completo è El Huecho del Rayo. Si tratta di un cratere sovrastato da un ponte roccioso a picco sul mare. La leggenda vuole che si sia formato in seguito a un fulmine durante un violento temporale, ma in realtà è frutto di secoli e secoli di erosione naturale.
  • Il Bunker di San Andrés: fu costruito durante la Seconda guerra mondiale. Si trova a 9 km da Santa Cruz de Tenerife, sulla montagna che domina la Playa de las Teresitas.

È tuttora camuffato, per cui è difficile avvistarlo. Il suo interno è davvero impressionante. La parte alta è la preferita da tutti, visto che permette di avere una superba vista della costa sottostante.

  • Ballena de Los Silos: singolare scultura che potete trovare a Charco de la Araña. In realtà è un vero scheletro di balena. Il comune di Los Silos organizza ogni anno il Festival Internazionale Boreale proprio per omaggiare questo “monumento”
  • Il sanatorio di Abades: questa struttura è una vera e propria città fantasma, nei pressi di El Poris e della Punta de Abona. Il complesso è oggi proprietà privata, ma in genere accessibile.
Tenerife natura fauna
Tenerife parco nazionale percorsi
Tenerife 4152688 1920
Tenerife natura fauna Tenerife parco nazionale percorsi Tenerife 4152688 1920

Il sanatorio fu fatto costruire da Franco nel 1942 perché divenisse un lebbrosario, comprensivo di crematorio, chiesa e cimitero. Dagli anni ’70 agli anni ’90, è diventato un presidio militare. Oggi è in abbandono, ma molto suggestivo!

  • Il semaforo di Igueste: questa struttura si trova a Igueste de San Andrés, nel territorio del Comune di Santa Cruz de Tenerife ed è un importante edificio storico. Si tratta di uno dei primi edifici elettrici e telegrafi della Spagna. Si chiama semaforo perché è un segnalatore per la comunicazione visiva da costa a costa e risale al 1884, ma cominciò a funzionare nel 1895. Purtroppo, è in abbandono dagli anni ’70, ma è sicuramente tuttora una meta molto suggestiva
  • Il Leone di Anaga: il vero nome di questa straordinaria montagna è Roque Amagoje. Il nome con cui è più nota è proprio quello di Leòn de Anaga, visto che si tratta di una formazione rocciosa che ha una fortissima somiglianza con la testa di un leone. Si trova a Taganana,nel Comune di Santa Cruz de Tenerife.
  • Arco di Tajao: si trova tra San Miguel de Tajo e La Jaca, nel sud di Tenerissfe. È un maestoso ponte naturale frutto di millenni di erosione.
  • Las Charcas de Erjos: è l’unico luogo a Tenerife in cui si possono trovare stagni di acqua dolce. Si trova poco lontano da Icod e la sua origine è dovuta all’intervento umano.

In passato questa terra era una vallata ricca di terra molto fertile, negli anni ’70 sono state scavate delle buche da cui è stata prelevata la terra e trasportata altrove. I lavori si sono fermati quando, scavando, si è arrivati alla roccia dura e impermeabile che costituisce ora il letto degli stagni su cui sostano volentieri uccelli migratori e altre specie. Insomma, la natura ha fatto il suo corso e si è ripresa i suoi spazi dando vita ad un piccolo ecosistema davvero affascinante!

  • Le Piramidi di Guimar: queste incredibili costruzioni, che ricordano le piramidi maya e azteche, si trovano nel territorio di Guimar, sulla costa orientale di Tenerife. Il loro significato, probabilmente legato a principi astronomici, e l’era in cui furono costruite, restano ancora in gran parte sconosciuti.
Mostra Mappa
Piramide tenerife
Arco de Tajao
Semaforo tenerife storico
Búnker San panorama Tenerife
Ballena de los silos tenerife
Sanatorio de Abades Tenerife Spagna
Piramide tenerife Arco de Tajao Semaforo tenerife storico Búnker San panorama Tenerife Ballena de los silos tenerife Sanatorio de Abades Tenerife Spagna

Tenerife destinazioni consigliate

Passiamo ora in rassegna alcuni possibili itinerari da fare se siete a Tenerife solo per qualche giorno e alcune gite possibili.

El Teide, La Orotava e Isla Baja

Questo itinerario comprende un’esplorazione dell’affascinante Parco Nazionale del Teide.

Si può percorrere la Valle di Ucanca, un'immensa pianura di lava vulcanica, passando accanto alle “Roques de García” (Rocce di García) con El Teide sullo sfondo. Nelle vicinanze di “Roques” c'è un belvedere con una vista eccezionale su “Las Cañadas”. A questo punto si può salire sulla vetta, ma solo dopo aver richiesto un apposito permesso agli uffici del Parco Nazionale.

Con la funivia si può arrivare a circa 200 metri dalla meta. L’ultimo tratto bisogna farlo a piedi. La vista a 3.718 metri di altitudine è impressionante: il vulcano Teide è il monte più alto di Spagna. Dal Teide si può proseguire poi verso nord.

Si comincia da “La Orotava”, un paese davvero interessante, con un bel centro storico.

Isla Baja”, invece, è la regione più nord-occidentale dell'isola, costellata di affascinanti paesini, come Los Silos, Garachico o Buenavista del Norte. La strada che li attraversa conduce al Parco Rurale del Teno, un luogo unico caratterizzato dall’asprezza del paesaggio.

-Santa Cruz, La Laguna, Las Teresitas e i boschi di laurissilva: Santa Cruz e La Laguna sono due città che con il tempo si sono unite, anche se presentano caratteristiche molto diverse. La Laguna è molto moderna e piena di vita, Santa Cruz è signorile e demodé.

Il centro storico di La Laguna è molto interessante ed è stato dichiarato patrimonio dell'umanità UNESCO nel 1999.

Per accedere alla spiaggia di Las Teresitas basta percorrere cinque chilometri dal centro di Santa Cruz. Appena arrivati vi troverete davanti al villaggio di pescatori di San Andrés, che vanta ristorantini tipici davvero ottimi.

La spiaggia di sabbia dorata di “Las Teresitas” è lunga vari chilometri. Da questa si accede facilmente al Parco Rurale di Anaga. Si tratta di uno dei boschi di laurissilva più antichi del pianeta, un posto davvero unico al mondo.

Avvistamento di cetacei, scogliera de “Los Gigantes” e Masca

Se avete poco tempo a disposizione, un altro modo affascinante di impiegarlo è partecipare a un’escursione per avvistare cetacei in libertà. Nelle acque del sud di Tenerife vivono molte balene e numerosi delfini.

È possibile vederli tutto l’anno e inoltre nuotano a meno di tre miglia dalla costa. Ogni giorno salpano numerose imbarcazioni da “Los Cristianos”,Puerto Colón“ o “Los Gigantes” per avvistarli.

Sempre per rimanere in ambito marino, vi consigliamo di arricchire questo itinerario con una bella capatina alle scogliere di los Gigantes. Questa scogliera nasce sulla riva del mare e arriva fino all’altezza vertiginosa di 600 metri.

È uno dei tesori naturali di Santiago del Teide. Da qui potete raggiungere Masca, un piccolissimo villaggio tradizionale a cui si può accedere anche da Santiago del Teide e che si nasconde nella parte alta di un dirupo. A Masca assaporerete l’atmosfera più autentica delle Canarie.

Se preferite gite di un giorno e poi passare il resto del tempo a disposizione su una delle meravigliose spiagge, abbiamo selezionato altri brevi itinerari per voi:

  • Guardare il sole all'Osservatorio del Teide: Insieme al Cile e alle Hawaii, le Canarie sono uno dei tre migliori posti per osservare il cielo e l’Osservatorio del Teide è decisamente tra i migliori del mondo. È possibile visitare l’impianto per mezzo di visite guidate organizzate regolarmente diversi giorni a settimana
  • Ammirare l'albero del drago di Icod de Los Vinos: da Puerto de la Cruz, impiegherete meno di un’ora per raggiungere Icod de Los Vinos. Questo luogo è famoso per la presenza dell’albero del drago. Si tratta di una pianta subtropicale che può raggiungere i venti metri di altezza; la sua forma, all’estremità, ricorda le fattezze di un drago.

È molto diffusa nelle Isole Canarie. Ma qui, a Icod de Los Vinos, si trova l’esemplare esistente più antico: il Drago millenario. Situato all’interno dell’omonimo parco, il Drago ruba l’attenzione al resto della lussureggiante vegetazione.

  • Esplorare la Grotta del Vento: La famosa Grotta del Vento a Tenerife è il più grande tubo vulcanico d’Europa. La visita alla Cueva è possibile con l’ausilio di guide locali.
  • Passeggiata attraverso le montagne Anaga: Il lato nord-orientale dell’isola di Tenerife è dominato da questo massiccio montuoso frastagliato e imponente. Si tratta di una catena di montagne con numerose vette, alcune superiori ai 1.000 metri di altezza. Il più alto è il Monte Taborno (1024 m). Il posto più visitato, sui monti di anaga, è Masca, di cui abbiamo parlato sopra.
  • Arrivare a Punta de Teno: è l’estremità occidentale di Tenerife. La strada per raggiungerla non è aperta alle autovetture private tutti i giorni, per cui vi consigliamo di informarvi con anticipo.

Altrimenti, potete prendere un autobus. Arrivati alla punta, le cose principali da vedere sono: il faro, la zona rurale circostante e il panorama a Los Acantilados.

  • Passeggiare nel centro storico di La Laguna: come abbiamo già detto, questa città è patrimonio UNESCO fin dal 1999, in quanto esempio unico di città coloniale non fortificata. Il centro storico è pedonale, cosa che permette di apprezzarlo davvero. Conserva il tracciato originale del XV secolo ed è ben conservata.
  • Visitare il Barranco del Infierno: si tratta di una splendida riserva naturale: a 350 metri sul livello del mare. ll sentiero attraversa una terrazza naturale che offre una magnifica vista panoramica.

Con la Città di Adeje sullo sfondo, si incontrano lungo il cammino varie specie vegetali e animali, alcune autoctone, tra cui anche specie uniche al mondo che hanno trovato il loro ultimo rifugio proprio nel Barranco del Infierno.

  • Scoprire l'architettura maestosa di La Orotava: nel nord di Tenerife, è una delle più antiche città delle Canarie. Fondata nel XVI secolo, mantiene vivo un ricco patrimonio di architettura, giardini e tradizioni. Il paese prende il nome dalla valle del Taoro,
  • Rilassarsi a Garachico: Molti scelgono di trascorrere le vacanze qui per scoprire l’autentica cultura canaria e fare il bagno nelle piscine naturali, tra le rocce vulcaniche. Grazie alla bellezza della costa rocciosa dei dintorni e ai numerosi edifici coloniali ben conservati, vale davvero la pena trascorrere anche l’intero periodo a Garachico.
  • Assaporare il cibo locale: ovviamente, non potete partire da Tenerife senza aver assaggiato alcune delle pietanze tipiche dell’isola! La cucina tipica di Tenerife è semplice e i piatti tipici vengono cucinati con ingredienti principali come il Gofio (farina di mais o di grano tostate), le Papas Arrugadas (patate piccole cotte con la buccia) e le Mojos che sono delle salse piccanti.

In tutte le località che abbiamo menzionato, potrete gustare le specialità di Tenerife. Ovviamente, vi consigliamo di scegliere locali poco turistici, semplici e non troppo scenografici: sono i migliori!

Tenerife, città

Oltre a quelle che abbiamo menzionato, altre città meritano una visita.

Santa Cruz de Tenerife: cosa da fare e vedere

Santa Cruz de Tenerife è la capitale dell’isola. Negli ultimi anni ha avuto una crescita molto importante che l’ha resa uno dei centri di divertimento più importanti di tutte le Canarie. Ha 200.000 abitanti. Si trova in una splendida baia che fa sì che la città sia disposta ad anfiteatro.

La parte più interessante è la zona intorno al porto in cui si susseguono esempi di architettura modernista. Non tralasciate di visitare le numerose chiese e i musei.

San Andrés de Tenerife: cosa vedere

Oltre ad essere circondata dalle bellezze naturali che vi abbiamo descritto, San Andrés è un’interessante cittadina canaria che davvero val la pena di visitare.

Las Cañadas
Tenerife città panorama
Il centro storico di san cristobal de la laguna patrimonio unesco delle canarie
Santa cruz de tenerife 411881 1920
Los Acantilados tenerife
Las Cañadas Tenerife città panorama Il centro storico di san cristobal de la laguna patrimonio unesco delle canarie Santa cruz de tenerife 411881 1920 Los Acantilados tenerife

Tenerife spiagge

In ultimo, parliamo delle spiagge! Non è facile, la quantità di spiagge è davvero enorme.

Cominciamo da Granadilla de Abona; qui potete dirigervi verso l’ampia, luminosa e bellissima Playa de la Tejita. Qui si arriva passando dalla spiaggia del Médano, un’altra spiaggia in cui val la pena sostare, soprattutto se amate il surf.

Sulla Costa Adeje, vi consigliamo la piccola Playa del Duque o la più turistica e attrezzatissima Playa Fanabé. Da qui potete proseguire verso Los Cristianos e arrivare fino alla splendida spiaggia di Las Vistas, insignita della Bandiera Blu.

O magari potete godervi Playa de Las Américas, attrezzatissima spiaggia sorta negli anni ’60 nel cuore turistico di Tenerife e prepararvi a entrare nell’ entusiasmante vita notturna.

Se amate la natura selvaggia, vi consigliamo la Playa El Bollullo a cui si arriva solo a piedi, da Puerto de la Cruz.

Sotto il massiccio dell’Anaga trovate la Playa de Las Teresitas, non una delle più attrezzate ma molto frequentata e suggestiva.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti, dalle piccole spiagge di sabbia nera nascoste e difficili da raggiungere, alle immense spiagge di sabbia dorata importata dal Sahara, molto frequentate e attrezzate per il relax o gli sport acquatici.

Playa las teresitas
Sea 4267121 1920
Tramonto spiagge Tenerife
Beach tenerife
Tenerife spiagge canarie
The medano tenerife
Playa las teresitas Sea 4267121 1920 Tramonto spiagge Tenerife Beach tenerife Tenerife spiagge canarie The medano tenerife

Consigli per dove alloggiare a Tenerife sud e nord

Allora? Si cominciano a delineare i vostri tre giorni a Tenerife?

Se sì, non vi resta che cercare un alloggio. Non avrete alcun problema: l’isola è perfettamente attrezzata anche nelle zone più remote. Ad ogni modo, se optate per una vacanza più “mondana”, magari optando per le escursioni o gli avvistamenti dei cetacei e bagni di sole e acqua marina, consigliamo di scegliere la zona sud dell’isola.

Qui la quantità di sistemazioni è davvero considerevole, da quelle più economiche a quelle più raffinate e complete.

Se avete deciso invece di trascorrere tre giorni a scoprire i luoghi più segreti dell’isola, vi consigliamo di optare soprattutto per la zona nord, dove non mancano gli hotel e le pensioni, ma sono diffuse anche soluzioni molto più a misura di un turismo sostenibile e pacato.

Share it!

Comments

Articoli Collegati

Masca tenerife

L’incantevole villaggio di Masca a Tenerife

Oggi vi parliamo di Masca, uno dei tanti fiori all’occhiello di Tenerife.

Leggi tutto

Sopra il teide

Il vulcano Teide

Il Teide è il vulcano di Tenerife. Con i suoi 3.718 metri sul livello del mare, è anche la montagna più alta delle isole dell' Oceano Atlantico.

Leggi tutto

Piscine naturali tenerife

Le piscine naturali di Tenerife

A Tenerife potrà capitarvi di fare il bagno, oltre che nel suo splendido mare, in una meravigliosa piscina naturale dalle acque cristalline.

Leggi tutto

Beach tenerife

Tenerife: le spiagge più belle

Presenta un clima molto mite, durante tutto l’anno, soprattutto lungo la costa, e offre alla vista dei visitatori un meraviglioso ambiente naturale

Leggi tutto

Sign In


Don’t have an account? Contact Us